Casa

Leggi e riconoscimenti

Storie di buon gusto

Leggi e riconoscimenti

15 Agosto 2018

Nel 2004 è iniziato l’iter per far ottenere alla pizza napoletana il marchio di qualità “Specialità tradizionale garantita” (STG). Per potersi fregiare di tale marchio, la pizza deve essere preparata con ingredienti e metodiche codificate. In particolare, l’unica operazione che può essere effettuata a macchina è la preparazione dell’impasto. Il taglio in panetti e la manipolazione della pasta per ottenere il disco devono essere fatti a mano. Il 14 febbraio 2008 la norma è stata pubblicata sulla G.U.CE e, non essendoci state opposizioni nei successivi sei mesi, dal 5 febbraio 2010 la pizza napoletana è ufficialmente riconosciuta come Specialità tradizionale garantita della Comunità Europea. Dal 2017 l’Arte dei Pizzaiuoli napoletani, di cui la pizza napoletana è prodotto tangibile, è dichiarata dall’UNESCO come Patrimonio immateriale dell’umanità.

no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

VENERDI 01/11/2019

APRIAMO ALLE ORE 19:00